news

Amaretti sardi: dolci dal sapore unico

amaretti_sardi

Gli Amaretti sono tra i dolci nobili sardi, non mancano mai in tutte le occasioni importanti da festeggiare in famiglia e in compagnia.
Semplicissimi, delicati e leggeri sono preparati con mandorle, zucchero, albume d’uovo ed una punta di mandorle amare. Ed è proprio l’utilizzo delle mandorle amare la grossa differenza con gli amaretti prodotti nel resto d’Italia che ne fa un dolce dal sapore unico e inconfondibile. Inoltre quelli prodotti in Sardegna sono croccanti fuori e molto soffici all’interno. Gustosi e digeribili sono senza lattosio e senza glutine, quindi adatti davvero a tutti!

Per fare gli amaretti occorrono ottime materie prime, tanta pazienza e –se possibile- l’esempio e l’esperienza di una persona anziana che ha la cosiddetta ‘mano’.
Le nostre nonne preparavano l’impasto il giorno prima, lo lasciavano la notte ad asciugare in modo che le mandorle assorbissero lentamente e profondamente l’albume e cuocevano gli amaretti l’indomani.

Una curiosità: le mandorle amare –Prunus dulcis amara– sono caratterizzate dall’amigdalina, che durante la digestione si trasforma in acido cianidrico, tossico, quindi non bisogna mangiarle crude (5 o 6 mandorle amare possono dare problemi, una cinquantina possono essere letali per un adulto).

La mandorla amara si riconosce ovviamente dal sapore ma anche per la forma: è leggermente più ampia e più tozza delle mandorle dolci. Nel dubbio sempre meglio assaggiare…il palato non sbaglia mai.

Per la ricetta clicca qui: https://italianfood.nonnaisa.com/2022/02/04/amaretti-sardi